updated 2:42 PM CEST, Jul 21, 2017

LAVORO:"il contratto collettivo di lavoro - L'AVVOCATO RISPONDE"

Il giuslavorista Davide Pollastro risponde ai quesiti dei nostri lettori e affronta i problemi che riguardano il tema occupazionale - (VIDEO)


Il giuslavorista Davide Pollastro fornisce pareri, consigli e valutazioni qualificate a chi gli sottopone le domande sui propri casi lavorativi personali. In questa puntata ci spiega quali sono le nuove norme che regolano i contratti collettivi di lavoro e come sapersi tutelare.
Questa la nostra nuova rubrica "L'avvocato risponde", dedicata ai problemi del mondo del lavoro.

Lombardia, alternanza scuola lavoro anche nei trasporti. Parla l'assessore Valentina Aprea

Firmato il protocollo tra l'Ufficio scolastico regionale e Conftrasporto - Confcommercio Imprese per l'Italia. Il governatore Maroni: "Al centro delle nostre politiche ci sono in primo luogo i giovani, il loro futuro, il loro successo: tema che ci interessa e coinvolge molto" - (VIDEO)


"Avviciniamo i giovani al lavoro quando sono ancora studenti, favorendo così anche il ricambio generazionale. Il protocollo siglato oggi si aggiunge a quelli già firmati con altri partner e costituisce un buon esempio di transizione dalla scuola al lavoro nel più breve tempo possibile".

I PRESENTI - E' il commento di Valentina Aprea, assessore regionale all'Istruzione, Formazione e Lavoro, intervenuta oggi per presentare il Protocollo d'intesa siglato con il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, al direttore generale dell'Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia Delia Campanelli, al presidente della Fai (Federazione autotrasportatori italiani) aderente a Conftrasporto. All'incontro è intervenuto anche Gianni Bocchieri, direttore generale della Direzione generale Istruzione, Formazione e Lavoro di Regione Lombardia.

MODELLO INNOVATIVO - "La Regione - ha proseguito Aprea - ha introdotto un modello innovativo molto più focalizzato sui percorsi di istruzione e formazione professionale, declinando quanto prevede la legge che disciplina l'alternanza scuola-lavoro, nazionale, in base a quanto prevede la nostra legge regionale che valorizza anche altri elementi come l'internazionalizzazione".

SOSTENERE I GIOVANI CON LE PRIME ESPERIENZE LAVORATIVE - "Per dirla con il presidente Maroni - ha aggiunto l'assessore Aprea - tutto quello che riguarda il lavoro e il rapporto tra impresa, scuola e lavoro ci interessa. Tutti i mondi delle professioni devono avere la consapevolezza di sostenere i giovani con le prime esperienze lavorative".

CO-PROGETTAZIONE E' FONDAMENTALE - "Per noi - ha detto ancora Aprea - è importantissima la co-progettazione, così immaginiamo i lavori del futuro: in questo senso ringrazio i vertici nazionali e regionali di Conftrasporti, perché tutte le nuove professioni ci interessano".

I CONTENUTI DEL PROTOCOLLO - Il Protocollo d'intesa tra Regione Lombardia, Ufficio scolastico regionale (Usr) e Conferederazione del Trasporto, della Logistica e della Spedizione (Conftrasporto-Confcommercio imprese per l'Italia), ha come obiettivo 'Rafforzare il rapporto tra sistema di Istruzione-formazione e mondo del lavoro '.

ALTERNANZA SCUOLA - LAVORO - In base al documento, Regione Lombardia, Usr e Conftrasporto definiscono le iniziative e le attività per la realizzazione di esperienze di alternanza scuola-lavoro, coniugano le finalità educative del sistema di istruzione con le esigenze del mondo del lavoro nella prospettiva di una sempre maggiore integrazione.

INIZIATIVE PER STUDENTI AL QUARTO E QUINTO ANNO SUPERIORE - In particolare, Regione e Usr si impegnano ad attivare a livello territoriale iniziative di informazione rivolte agli studenti e ai docenti delle istituzioni scolastiche che prevedono nella propria offerta formativa i percorsi più coerenti con lo svolgimento di esperienze di alternanza scuola-lavoro sul territorio lombardo; supporteranno inoltre le istituzioni scolastiche nell'individuazione degli studenti che frequentano il quarto e quinto anno della scuola secondaria di secondo grado da coinvolgere nelle esperienze di alternanza scuola-lavoro, sulla base di criteri che valorizzino gli studenti dei corsi dedicati al trasporto e alla logistica.

APPOSITE CONVENZIONI CON ISTITUZIONI SCOLASTICHE - Conftrasporto, tra le altre azioni, coinvolgerà le imprese associate nell'organizzazione id una o più attività di alternanza scuola -lavoro in stretta collaborazione con le istituzioni scolastiche mediante la sottoscrizione di apposite convenzioni che regolamenteranno le attività da svolgere, la durata, il numero di studenti e prevedano la progettazione comune, l'attività di valutazione e l'assistenza di tutor di riferimento. Il Protocollo ha durata annuale e si intenderà rinnovato automaticamente fino ad un massimo di tre annualità.

Sviluppo e sostenibilità, la ricetta lombarda. Tra punti fermi e nuove criticità, parla il presidente Cattaneo

La Lombardia si conferma regione economicamente tra le più ricche. Ottimi i livelli di sanità, istruzione e occupazione generale, ma con prospettive di invecchiamento della popolazione e di crescita costante del numero di giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano, attualmente pari al 18,6% del totale. Sono alcuni degli aspetti che emergono dal rapporto di Eupolis 2017. Ne abbiamo parlato col presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo - (VIDEO)


Rapporto Eupolis 2017. Raffaele Cattaneo:
"Il concetto di sostenibilità alla base dello sviluppo della nostra regione"

Il Presidente del Consiglio regionale ha introdotto questo pomeriggio i lavori all'Auditorium "Giovanni Testori" di Palazzo Lombardia

Ottimi livelli di sanità, istruzione e occupazione, il valore del prodotto interno lordo è tra i più elevati d’Europa

“Il processo di sviluppo della nostra regione non può non prescindere dal concetto di sostenibilità, che realizza un approccio culturale teso a considerare ogni cosa come una possibile risorsa, senza escludere nulla, unico modo per garantire uno sviluppo equilibrato della società, così come evidenziato anche da Papa Francesco”. Lo ha sottolineato il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo, introducendo questo pomeriggio i lavori del convegno “La sfida della sostenibilità e il nuovo Rapporto Lombardia”, promosso da Eupolis Lombardia all’Auditorium “Giovanni Testori”.
“I contributi che i legislatori regionali e locali possono dare agli obiettivi di sviluppo indicati dall’Agenda dell’Onu sono senz’altro significativi –ha aggiunto Cattaneo-. Ricordo che la Lombardia è stata ad esempio la prima regione italiana a fare una legge per il diritto al cibo e contro lo spreco alimentare, così come con la riforma sociosanitaria approvata lo scorso anno Regione Lombardia si propone di migliorare ulteriormente i suoi già elevati standard di cura e di assistenza. Oggi con la presentazione di questo rapporto inizia un percorso di approfondimento e di ricerca che dovrà proseguire e aggiornarsi nel tempo, con l’obiettivo di essere un riferimento importante per chi ha responsabilità di governo e sarà chiamato a tenere conto delle indicazioni fornite dal rapporto. Il Consiglio regionale - ha concluso il Presidente - non farà mancare il suo apporto di stimolo e di controllo”.
La Lombardia si conferma regione economicamente tra le più ricche. Ottimi i livelli di sanità, istruzione e occupazione generale, ma con prospettive di invecchiamento della popolazione e di crescita costante del numero di giovani tra i 15 e i 29 anni che non studiano e non lavorano, attualmente pari al 18,6% del totale. A fronte della migliore aspettativa di vita del continente europeo (83,2 anni), desta un po’ di preoccupazione la previsione per il 2035 di circa 200mila under 14 in meno a fronte di 500mila over 85 in più. Il prodotto interno lordo lombardo è stimato in 38.600 euro l’anno ed è il sesto più alto d’Europa, dopo i 76.200 euro del Lussemburgo, i 51.100 dell’Irlanda, seguiti da Olanda, Austria e Danimarca che superano solo di poche centinaia di euro il valore della Lombardia. In Lombardia si registra però in questi ultimi anni un significativo aumento della soglia minima di povertà, con il 6,4% della popolazione regionale che vive in condizioni di “severa deprivazione materiale”.
Sono solo alcuni degli aspetti che emergono dal rapporto di Eupolis sulla Lombardia riferito al 2017 illustrato dal direttore Filippo Bongiovanni e che presenta una lettura della società lombarda declinata secondo i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile previsti dall’Agenda ONU 2030. La Lombardia è la prima regione italiana a dotarsi di uno strumento come il Rapporto, che si pone l’obiettivo di offrire ai policy maker regionali, ma più in generale agli amministratori pubblici, agli attori economici e ai promotori di sviluppo sociale, un nuovo modo di analizzare l’evoluzione del contesto sociale ed economico in corso nella nostra regione.

Nel corso dei lavori di questo pomeriggio a Palazzo Lombardia, sono intervenuti, oltre ai vertici di Eupolis, anche il Presidente dell’Istat Giorgio Alleva, i presidenti, direttori generali e rappresentanti di realtà come Assolombarda, Fondazione Cariplo, Università degli Studi di Brescia, Fondazione ENI e Fondazione Feltrinelli. In sala all’inizio del convegno anche la Vice Presidente del Consiglio regionale Sara Valmaggi, il Presidente della Commissione Affari istituzionali Carlo Malvezzi, i Consiglieri regionali Stefano Bruno Galli, Claudio Pedrazzini, Fabio Pizzul, Enrico Brambilla e Silvia Fossati.  

La nostra videointervista al presidente Raffaele Cattaneo

Maggioritario, Salvini cerca di stanare Berlusconi: "Se tace vuol dire che strizza l'occhio a Renzi"

Il leader leghista parla a margine della protesta insieme ai giudici di pace e punge l'ex premier: "Chi vuole il proporzionale vuole l'inciucio, vuole il minestrone e vuole tenere il piede in due scarpe. Io però non ho tempo e voglia di occuparmi di questo, stiamo preparando il nostro programma; chi ci ama ci segua, io non costringo a fare niente contro voglia. "Sentirò Silvio, ma non penso sia ansioso di una mia telefonata" - (VIDEO)

Sala indagato, De Marchi (Pd): "Siamo al fianco del nostro sindaco e lavoriamo per migliorare la vita dei cittadini milanesi"

La consigliera comunale di maggioranza commenta la nuova indagine che ha coinvolto l'ex commissario unico di Expo da un anno alla guida dell'amministrazione di Milano: "Sappiamo quanto si sia speso per la buona riuscita dell'Esposizione universale e quante ricadute positive il suo lavoro stia avendo ancora oggi. Siamo fiduciosi perché sappiamo che è una persona per bene" - (VIDEO)

L'economia 4.0 e il valore sociale dell'impresa: parla l'assessore Mauro Parolini

Industria, lavoro e innovazione i temi forti del World Manifacturing Summit che si è tenuto a Cernobbio (Como). La nostra intervista al titolare dello Sviluppo economico nella giunta regionale lombarda - (VIDEO)


L’Italia torna al centro del panorama dell’industria manifatturiera mondiale e quindi del paradigma 4.0 con l’annuncio che dal 2018 la Lombardia sarà sede stabile del World Manufacturing Summit. L’annuncio è stato dato ieri a Cernobbio (Como) dal Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, in occasione del Manifacturing Summit ‘The key drivers enabling competitiveness and societal prosperity’.

“Con misure di sostegno all’attività manifatturiera, industriale e artigianale, e specifici interventi legislativi, Regione Lombardia ha intercettato per tempo i processi in corso nel sistema economico e nel contesto competitivo globale, favorendo il cambiamento di una economia manifatturiera che è tra le più importanti d’Europa e che ha già avviato l’evoluzione verso la manifattura 4.0“, ha spiegato l’assessore regionale allo Sviluppo economico, Mauro Parolini.

Istruzione e formazione al lavoro in Lombardia, l'importanza dell'innovazione. A Bergamo gli stati generali: parla l'assessore Valentina Aprea

Appuntamento al "Kilometro rosso" il 19 giugno. L'intervista a ilComizio.it: "Con una misura da 1,4 milioni di euro porteremo gran parte dei docenti a formarsi sulle tecnologie che sono alla base della rivoluzione tecnologica 4.0"


L'Italia torna al centro del panorama dell’industria manifatturiera mondiale e quindi del paradigma 4.0 con l’annuncio che dal 2018 la Lombardia sarà sede stabile del World Manufacturing Summit. L'annuncio è stato dato a Cernobbio (Como) dal Presidente della Regione Lombardia, Roberto Maroni, in occasione del Manifacturing Summit ‘The key drivers enabling competitiveness and societal prosperity’.

"L'innovazione tecnologica 4.0 riguarderà sempre più anche la formazione e l'occupazione – ha commentato l'assessore regionale all'Istruzione Formazione e Lavoro, Valentina Aprea – e la Regione Lombardia è già pronta, il 19 giugno lanciamo gli Stati generali dell’innovazione, istruzione, formazione professionale e lavoro. Con una misura da 1,4 milioni di euro porteremo gran parte dei docenti a formarsi sulle tecnologie che sono alla base della rivoluzione tecnologica 4.0".

Sottoscrivi questo feed RSS

25°C

Milano

Mostly Sunny

Humidity: 52%

Wind: 11.27 km/h

  • 22 Jul 2017 24°C 15°C
  • 23 Jul 2017 24°C 14°C