Log in
updated 4:39 PM UTC, Sep 29, 2020

Incendi record devastano gli Stati Uniti occidentali dopo giorni di alte temperature (foto)

In evidenza Incendi record devastano gli Stati Uniti occidentali dopo giorni di alte temperature (foto)

Il cielo di San Francisco è macchiato di un rosso intenso dagli incendi che stanno devastando intere foreste, almeno tre persone sono morte in Oregon, tre in California e una a Washington. 


L'Oregon sta vivendo una stagione di incendi senza precedenti, in poche ore lo stato ha subito la distruzione di cinque piccoli paesi. Il governatore dell'Oregon Kate Brown ha detto che si temono decine di morti. "Questa potrebbe essere la più grande perdita di vite umane e di proprietà nella nostra storia", ha detto Brown, mentre le squadre di emergenza continuano a portare a termine i soccorsi e le famiglie iniziano a denunciare la scomparsa di famigliari.

  • Le fiamme sparano da una casa mentre il fuoco dell'orso brucia nell'area di Berry Creek della contea di Butte, in California, mercoledì, settembre.  9, 2020. L'incendio, parte del Complesso Nord innescato dai fulmini, si è espanso a un ritmo critico di diffusione quando i venti hanno colpito la regione.  (AP Photo / Noah Berger)
 

Gli incendi interessano l'intero stato da nord a sud. Secondo Brown, le città che hanno sofferto di più e sono praticamente distrutte sono Detroit (la parte nord e vicino a Portland), Blue River e Vida, vicino a Eugene, Phoenix Talent, vicino a Medford. Il sindaco di Phoenix (da non confondere con la capitale dell'Arizona) ha detto al New York Times che circa 1.000 case sono scomparse. I soccorritori hanno iniziato a cercare i residenti di Phoenix giovedì mattina.

 

 
 
 Una combinazione di temperature elevate sostenute e forti venti ha reso lo Stato occidentale il centro degli incendi di questa estate. Il fenomeno si ripete ogni anno in California: piogge invernali che provocano erbacce in eccesso; temperature estreme in estate rimuovono completamente l'umidità; e raffiche di vento forte in settembre e ottobre che provocano incendi in tutto lo stato. Le risorse antincendio della California sono molte, ma quest'anno sono al limite. In Oregon, tuttavia, non c'è stata una simile stagione degli incendi.
 
 

Il governatore Brown ha avvertito che migliaia di persone potrebbero essere evacuate dalle loro case nelle prossime ore, poiché il vento non si ferma e "continua a spingere il fuoco verso le città". A partire da giovedì, solo tre decessi sono stati confermati nei quasi 130.000 ettari che stanno bruciando contemporaneamente in Oregon. Tra loro, un ragazzo di 12 anni e sua nonna nella città di Detroit. Il governatore Brown ha chiesto all'intero Stato di stare "in allerta" e ha avvertito che il pericolo durerà tutta la settimana.

L'Oregon ha chiesto alla Casa Bianca di dichiarare un'emergenza nazionale, che consentirebbe di mobilitare risorse federali nelle operazioni antincendio. Le risorse dell'Oregon, ha detto Brown, sono al limite, purtroppo non c'è stata ancora alcuna risposta da parte dell'amministrazione Trump.

Intanto la California ha emesso un'ordinanza per la chiusura dei 18 spazi naturali protetti a causa delle straordinarie condizioni di siccità, caldo e vento che stanno alimentando più di due dozzine di incendi in tutto lo Stato e che hanno già battuto il record storico di ettari bruciati . La cifra supera già il milione di ettari, 20 volte di più di quanto è stato bruciato l'anno scorso, quando la lotta contro gli incendi aveva avuto la meglio, arginando e salvando decine di migliaia di ettari boschivi.

 

Nella Sierra Nevada, a nord-est di Fresno, il cosiddetto Creek Fire continua a bruciare in modo incontrollabile, un incendio che ha già consumato 66.000 ettari di area densamente boschiva. Si stima che abbia bruciato circa 360 case e ne minacci più di 5.000. Gli ordini di evacuazione e i blocchi stradali interessano vaste aree intorno a Fresno. La Guardia Nazionale ha dovuto effettuare diversi soccorsi in elicottero di gruppi di decine di persone intrappolate nel fuoco mentre stavano trascorrendo il fine settimana del Labor Day nell'area. Nella notte dal lunedì al martedì hanno effettuato fino a otto missioni di soccorso.

Un altro degli incendi che minacciano le popolazioni è quello della foresta nazionale di Los Angeles, a nord-est della città, e martedì notte l'intera popolazione ha ricevuto un'allerta così da essere preparata in caso di evacuazioni. Martedì il governatore della California ha ricordato che la situazione degli incendi in California peggiora anno dopo anno a causa dell'indurimento delle condizioni meteorologiche nell'ultimo decennio, che provoca sempre più piogge e sempre più aridità in uno stato invece abituato ad un clima mite ed equilibrato. "Non ho più pazienza per i negazionisti del cambiamento climatico", ha detto Gavin Newsom.

 

 

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.