updated 3:05 PM UTC, Nov 23, 2019

I fattori che influenzano il cambiamento climatico sono tre: eventi forzanti, feedback e punti di non ritorno.

  • Scritto da Zonca2018
  • Pubblicato in Attualita

La scienza del sistema terrestre è lo studio di come i dati scientifici derivanti da vari campi di ricerca, come l'atmosfera, gli oceani, il ghiaccio terrestre e altri, si incastrano per formare l'immagine attuale del nostro pianeta nel suo insieme, compreso il suo clima che cambia.


Gli scienziati del clima separano i fattori che influenzano il cambiamento climatico in tre categorie: forzanti, feedback e punti di non ritorno. 

  • Forcings: I primi eventi naturali e non che forzano il cambiamento del clima.

 

Irraggiamento solare. La radiazione solare è la fonte di calore per il pianeta Terra. Gli scienziati usano anche le prove delle misurazioni dei proxy, come i conteggi delle macchie solari che risalgono a secoli e anelli degli alberi antichi, per misurare la quantità di sole che raggiunge la superficie terrestre. Il sole ha un ciclo di macchie solari di 11 anni, che causa circa lo 0,1% della variazione nell'emissione del sole. Il ciclo solare è incorporato nei modelli climatici.

 

 

Emissioni di gas serra. Dalla rivoluzione industriale, le concentrazioni di gas serra come il diossido di carbonio (CO 2 ), il metano (CH 4 ) e il protossido di azoto (N 2 O) sono aumentati nell'atmosfera. Combustione di combustibili fossili come carbone, petrolio e gas ha aumentato la concentrazione di anidride carbonica atmosferica (CO 2 ) da 280 parti per milione a 393 parti per milione. Questi gas serra assorbono e quindi irradiano calore nell'atmosfera terrestre, il che provoca un aumento del riscaldamento.

 

 

Aerosol, polvere, fumo e fuliggine. Le particelle aeree molto piccole provengono da fonti sia umane che naturali e hanno vari effetti sul clima. Gli aerosol di solfato, che risultano dalla combustione di carbone, biomassa ed eruzioni vulcaniche, tendono a raffreddare la Terra. Altri tipi di particelle come il carbone nero hanno un effetto riscaldante. La distribuzione globale di aerosol viene tracciata da terra e dai satelliti.

 

 

  • Feedback sul clima: processi che possono amplificare o diminuire gli effetti delle forzanti climatiche. Un feedback che aumenta il riscaldamento iniziale è chiamato "feedback positivo". Un feedback che riduce un riscaldamento iniziale è un "feedback negativo".

 

Nuvole. Le nuvole hanno un enorme impatto sul clima terrestre, riflettendo circa un terzo della quantità totale di luce solare che colpisce l'atmosfera terrestre nello spazio. Anche piccoli cambiamenti nella quantità di nuvole, nella posizione e nel tipo potrebbero avere grandi conseguenze. Un clima più caldo potrebbe causare il trattenimento di più acqua nell'atmosfera, con conseguente aumento della nuvolosità e alterazione della quantità di luce solare che raggiunge la superficie della Terra. Meno calore verrebbe assorbito, il che potrebbe rallentare l'aumento del riscaldamento.

 

 

Precipitazione. I modelli climatici globali mostrano che le precipitazioni aumenteranno generalmente a causa dell'aumento della quantità di acqua contenuta in un'atmosfera più calda, ma non in tutte le regioni. Alcune regioni si asciugheranno invece. Cambiamenti nei modelli di precipitazione, come l'aumento della disponibilità di acqua, possono causare un aumento della crescita delle piante, che a sua volta potrebbe potenzialmente rimuovere più anidride carbonica dall'atmosfera.

 

 

Greening delle foreste. I processi naturali, come la crescita degli alberi, rimuovono circa la metà delle emissioni umane di biossido di carbonio dall'atmosfera ogni anno. Gli scienziati stanno attualmente studiando dove va questo diossido di carbonio. Il delicato equilibrio tra assorbimento e rilascio di anidride carbonica da parte degli oceani e delle grandi regioni boschive del mondo è oggetto di ricerca da parte di molti scienziati. Ci sono alcune prove che la capacità degli oceani o delle foreste di continuare ad assorbire l'anidride carbonica potrebbe diminuire mentre il mondo si riscalda, portando ad un più rapido accumulo nell'atmosfera.

 

 

Albedo di ghiaccio Il ghiaccio è bianco e molto riflettente, in contrasto con la superficie dell'oceano, che è scuro e assorbe il calore più velocemente. Mentre l'atmosfera si scalda e il ghiaccio del mare si scioglie, l'oceano più scuro assorbe più calore, fa sì che più ghiaccio si sciolga e rende la Terra più calda in generale. Il feedback ghiaccio-albedo è un feedback positivo molto forte.

 

 

  • Punti di svolta climatici: quando il clima terrestre si sposta bruscamente tra stati relativamente stabili, dando origine ai punti di non ritorno.

 

Circolazione oceanica Mentre il ghiaccio marino artico e la calotta glaciale della Groenlandia si sciolgono, la circolazione oceanica nell'Atlantico può deviare la corrente del Golfo. Questo e / o altri cambiamenti cambierebbero significativamente i modelli meteorologici regionali. Un cambiamento nella Corrente del Golfo potrebbe portare a un raffreddamento significativo nell'Europa occidentale. Ciò evidenzia l'importanza della circolazione oceanica nel mantenimento dei climi regionali.

 

 

Perdita di ghiaccio. A causa del forte feedback positivo dell'albedo di ghiaccio, se una quantità di ghiaccio sufficiente si scioglie, facendo sì che la superficie terrestre assorba sempre più calore, allora potremmo raggiungere un punto di non ritorno. La riduzione delle calotte di ghiaccio contribuisce all'innalzamento del livello del mare. Molte centinaia di milioni di persone vivono vicino a una costa, quindi la nostra capacità di prevedere l'innalzamento del livello del mare nel prossimo secolo ha sostanziali conseguenze umane ed economiche.

 

 

Rapido rilascio di metano. I depositi di metano congelato, un potente gas serra e l'anidride carbonica si trovano sotto il permafrost nelle regioni artiche. Circa un quarto dell'emisfero settentrionale è coperto dal permafrost. Mentre l'ambiente si scalda e il permafrost si scongela, questi depositi possono essere rilasciati nell'atmosfera e presentare un rischio di riscaldamento in fuga.

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

-2°C

Milano

Clear

Humidity: 39%

Wind: 9.66 km/h

  • 03 Jan 2019 3°C -3°C
  • 04 Jan 2019 2°C -6°C