updated 1:11 PM UTC, Oct 13, 2018
Super User

Super User

Cinque Stelle, alle Europee andiamo da soli. Esclusa l'alleanza elettorale con la Lega

Per quanto riguarda le elezioni europee a maggio, il partito di governo M5S non vuole stare all'ombra della Lega: "Non abbiamo nulla in comune con Orbán e Le Pen".


Il partito pseudo populista Movimento Cinque Stelle esclude un'alleanza elettorale con la destra rappresentata dalla Lega, un conto è governare in Italia, un conto è la politica a Bruxelles. "Abbiamo lavorato e stiamo lavorando bene al Governo Nazionale, ma con il primo ministro ungherese Viktor Orbán e con il politico destra francese Marine Le Pen, non abbiamo nulla in comune", ha detto Luigi Di Maio. Il vice-premier ha quindi fatto riferimento a due politici, con i quali la gamba destra del ministro dell'Interno Matteo Salvini vuole costruire un'alleanza elettorale in Europa. "Il movimento a cinque stelle vuole fondare una fazione europea che offra un'alternativa sia alla destra che alla sinistra", ha proseguito Di Maio. 

Il movimento cinque stelle rimane il partito più forte nell'attuale parlamento italiano, e vede sempre più nella scia il loro giovane socio di destra Matteo Salvini . Secondo i sondaggi, nel caso di nuove elezioni i Cinque Stelle sarebbero attualmente al 28,5%, mentre nelle elezioni politiche di marzo erano 32%, una leggera flessione dovuta allo strapotere mediatico e populista della Lega. Sempre secondo i dati di un sondaggio pubblicato sabato da Ipsos, il partito anti-immigrati guidato dal ministro dell'Interno Salvini è attualmente al massimo della popolarità raggiungendo il 33,8%. L'approvazione è quindi quasi il doppio rispetto alle elezioni parlamentari di sei mesi fa. A quel tempo, la Lega arrivò al 17,4 percento dei voti.

Finora, il movimento a cinque stelle è stato parte di un gruppo politico con il partito anti-Europa UKIP della fazione populista EFDD (Europa della libertà e democrazia diretta), tuttavia, questo gruppo di partito ha poche prospettive future a causa dell'uscita dell'UE dal Regno Unito. Il cambio pianificato dai cinque stelle è di passare alla fazione liberale di Alde, cambio tentato ma miseramente fallito nel gennaio 2017, a causa della resistenza all'interno dei liberali, che includeva anche i deputati austriaci del Neos. La Lega al Parlamento europeo è attualmente nel gruppo nazioni e la libertà (ENF), i cui membri includono l'Assemblea Nazionale Francese (RN) di Marine Le Pen e l'FPÖ. 

Sposati in Italia e divorziati in Europa, questo è volenti o nolenti, essere italiani.

L'inquinamento atmosferico può renderci stupidi

L'esposizione cronica all'inquinamento atmosferico può influenzare l'intelligenza. Ciò è dimostrato da uno studio condotto dall'università americana Yale e dall'università di Pechino, tra 20.000 persone in Cina. Secondo i ricercatori, l'impatto aumenta con l'età, e soprattutto gli uomini meno istruiti sono le prime vittime


Per quattro anni, i ricercatori hanno esaminato attentamente le capacità computazionali e verbali di 20.000 cinesi. I partecipanti sono stati regolarmente tenuti a fare un test standardizzato con 24 domande di matematica e 34 domande di riconoscimento di parole.

Più sostanze inalano, biossido di zolfo, biossido di azoto e altre piccole particelle inquinanti quotidianamente, più bassi sono i risultati del test. Una relazione causa-effetto non è ancora stata provata, ma esiste un legame tra inquinamento e punteggi inferiori del test.

Depressione

I ricercatori hanno visto i risultati deteriorarsi con l'età. L'effetto dell'inquinamento atmosferico sui test verbali era maggiore per gli anziani. I ricercatori pongono il collegamento allo sviluppo dell'Alzheimer e di altre forme di demenza. , secondo lo studio gli anziani con un basso livello di istruzione sono le più grandi vittime. I ricercatori sospettano che questo sia dovuto al fatto che i lavori con istruzione inferiore si svolgono più spesso all'aperto.

Le minuscole particelle inquinanti (Pm2,5 o inferiori), finirebbero direttamente nel cervello e avrebbero un impatto sulle reazioni chimiche in diverse parti del cervello. Alcuni potrebbero anche avere un impatto psicologico e, ad esempio, svolgere un ruolo primario nello sviluppo della depressione.

Città

Le principali città della Cina sono tra i più inquinati al mondo, ma secondo le università, i risultati sono rilevanti per quasi tutti gli abitanti delle città in tutto il mondo: oltre l'ottanta per cento di loro respirano quantità pericolose di inquinamento atmosferico.

Secondo l'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), nel 2016 oltre quattro milioni di morti sono stati causati dall'inquinamento atmosferico. Più di nove persone su dieci vivono in regioni in cui la qualità dell'aria non soddisfa le linee guida dell'OMS.

Premio Nobel per "innovazioni rivoluzionarie nella fisica dei laser"

Il premio Nobel per la fisica va al lavoro pionieristico nella fisica dei laser. Il premio è diviso tra Arthur Ashkin e Gérard Mourou e Donna Strickland.


Arthur Ashkin ottiene la metà del premio del valore di 867.000 euro, gli altri due si dividono equamente l'altra metà del premio.

L'americano Ashkin ha sviluppato le "pinzette ottiche" con le quali è possibile manipolare particelle con raggi di luce. Le pinzette sono ora utilizzate in molti laboratori per studiare i processi biologici, come le proteine, il DNA o la vita interiore delle cellule.

Il francese Gérard Mourou è un pioniere nella ricerca sui laser. Insieme alla canadese Donna Strickland ha creato degli impulsi laser più corti e più intensi. La loro tecnica ha portato a diverse applicazioni industriali e mediche. Ad esempio, milioni di operazioni agli occhi vengono eseguite ogni anno con raggi laser intensi.

Donna Strickland è la terza donna a ricevere il premio Nobel per la fisica. L'ultima donna a ricevere il premio è stata Maria Goeppert-Mayer, era il 1963, insieme a Eugene Wigner e Hans Jensen vinsero il Nobel per il loro lavoro sulla struttura a conchiglia del nucleo atomico. Andando più in la nel tempo, troviamo Marie Curie che vinse il Nobel nel 1903.

L'anno scorso, il premio Nobel per la fisica è andato agli scopritori delle onde gravitazionali.

Il papa paragona l'aborto con "la chiamata di un sicario"

Papa Francesco, nella sua omelia durante la tradizionale udienza in Piazza San Pietro a Roma, ha volontariamente detto che praticare o accettare l'aborto è come assoldare un sicario


"Termina una gravidanza con un aborto, è come eliminare qualcuno, secondo voi è giustificato eliminare un corpo umano per risolvere un problema?", questa è la domanda che il Pontefice ha rivolto ai fedeli che seguivano la sua omelia in Piazza San Pietro.

"È giustificato fare ricorso a un sicario per risolvere un problema?", ha poi aggiunto Francis, oltre a parlare a lungo di come andrebbe seguito il comandamento "non uccidere", il Papa ha aggiunto in tono molto severo e inquisitorio che,  "Liberarsi, anche in modo giustificato, di un essere umano, è come chiamare un sicario per risolvere un problema!".

Il Papa ha attirato l'attenzione sul "deprezzamento della vita umana", attraverso le guerre, lo sfruttamento dell'uomo e l'esclusione. Ha poi aggiunto l'aborto a questa lista. "Come può un atto che rimuove una vita innocente essere umano o terapeutico, civile e molto comune?". Con queste parole Francesco chiude la sua omelia, spostando in modo molto sensibile l'opinione della chiesa cattolica, verso la scomunica di tutti quelli che usufruiscono di una pratica che troppe volte non è terapeutica ma solo di comodo.

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

11°C

Milano

Cloudy

Humidity: 85%

Wind: 6.44 km/h

  • 16 Oct 2018 17°C 8°C
  • 17 Oct 2018 17°C 7°C