Log in
updated 10:45 AM UTC, Jun 5, 2020

Chi non ci fa entrare, chi vuole i test, chi ci impone l'isolamento, chi si accontenta della prenotazione in hotel. Cosa dobbiamo sapere se vogliamo viaggiare all'estero dal 3 giugno

Dal 3 giugno si viaggerà in tutta Italia, tra regioni e via mare. E all'estero? Riprendono gli spostamenti tra i Paesi dell'area Schengen senza quarantene né autocertificazioni, ma gli accordi tra le nazioni sono complicati e vengono adottate misure e regole diverse, caso per caso, sempre in base all'andamento dell'epidemia


La Grecia, per esempio, apre le frontiere ma gli italiani provenienti dalle zone a rischio saranno sottoposti a test, la Spagna consente l'ingresso ai turisti ma solo da luglio mentre la Croazia vuole la prenotazione degli alberghi come garanzia. D'altronde le frontiere sono competenza dei singoli Paesi e la Commissione europea può solo invitare tutti ad accordi coordinati e a garantire che ci sia una strategia comune per non svantaggiare alcuni Stati rispetto ad altri. Al momento però l'apertura delle frontiere è a singhiozzo, come dimostra la Grecia che dal 15 giugno permette l'entrata a 29 Paesi ma fino a ieri non al nostro, alla Francia e alla Spagna.

La Grecia dal 15 giugno aprirà i confini ai turisti provenienti da ...

«Il divieto d'ingresso non si applica alla nazionalità dei turisti» ha precisato il governo ellenico, «ma al Paese di provenienza»; Atene ha comunque fatto sapere che aggiornerà l'elenco degli accessi consentiti il primo luglio e che ha adottato le misure chieste dalla Commissione Europea secondo la quale i 27 Stati devono seguire tre criteri: epidemiologico, usando le informazioni dell'Agenzia europea che monitora l'andamento del virus; la capacità di contenimento e di tracciamento attraverso le app e le prenotazioni. Oggi la Grecia ha fatto sapere che a partire dal 15 giugno i voli internazionali saranno ammessi negli aeroporti greci di Atene e Salonicco ma se l'aereo proviene da uno degli aeroporti dell'elenco delle aree "ad alto rischio" stilato dall'Agenzia europea per la sicurezza aerea (che per l'Italia sono Emilia-Romagna, Lombardia, Piemonte, Veneto) i passeggeri saranno sottoposti a un test all'arrivo. Se negativo, il passeggero si metterà in auto-quarantena per 7 giorni. Se positivo, la quarantena sarà di 14 giorni.

In attesa che i ministri Ue si incontrino il prossimo 5 giugno per un ulteriore confronto, ecco le regole base per viaggiare quest'estate. Dal 3 giugno ci si sposterà in Europa e dal 15 nei Paesi extra Ue, ma con diverse regole: possiamo andare in vacanza in Croazia esibendo la prenotazione alberghiera ma non si può passare attraverso la Slovenia, che ha chiuso le frontiere per l'emergenza sanitaria. Possiamo andare in Austria ma solo per motivi di lavoro e con una quarantena di 14 giorni: «La situazione in Italia è quella più difficile — ha comunicato il cancelliere Sebastian Kurz «ma il 3 giugno cercheremo una soluzione»; è probabile dunque che si potrà entrare ma solo con una prenotazione alberghiera. E' chiusa anche la Svizzera tranne ai frontalieri per ragioni di lavoro e probabilmente le frontiere potranno aprire solo dal 6 luglio. La Francia in realtà non ha mai chiuso le frontiere, ma per ora gli italiani che vogliono andarvi in vacanza devono avere un'autocertificazione e dichiarazione di assenza di sintomi da Covid-19; gli spostamenti saranno più facili dal 15 giugno quando le regole si allenteranno.

La Spagna si apre al turismo internazionale dal primo luglio in condizioni di massima sicurezza: «Il turismo spagnolo avrà ora due nuovi focus fondamentali: la sostenibilità ambientale e la sicurezza sanitaria.» ha annunciato il presidente Pedro Sanchez. Dall'8 giugno chi vorrà viaggiare in Gran Bretagna dovrà fare una quarantena di 14 giorni, così come in Belgio, a Malta e in Irlanda. Isolamento obbligatorio per chi va in Polonia, ma dal 13 giugno le restrizioni si allenteranno anche se non per l'Italia, che resta ancora sotto osservazione. La Germania apre le frontiere dal 15 giugno senza restrizioni, ma per ora si viaggia solo per motivi di lavoro. Chi vuole fare una vacanza a Cipro - che da luglio apre le frontiere a molti Paesi tranne che all'Italia - dovrà aspettare che migliori l'emergenza sanitaria.
    Le diplomazie sono dunque ancora al lavoro e in attesa di ulteriori aperture o chiusure è bene consultare il sito viaggiaresicuri.it a cura del Ministero degli Esteri.

  • Pubblicato in Esteri

Gli avventurosi auguri di Overland, dall'India all'Africa: il viaggio continua per un 2019 ricco di nuove scoperte

Riceviamo e pubblichiamo gli auguri, i saluti e gli inviti di Beppe e Filippo Tenti insieme a tutto lo staff di Overland, da tanti anni protagonisti di viaggi e racconti televisivi da togliere il fiato. In corso l'impresa nel Continente Nero. E tanto per cambiare, promettono di non fermarsi...


Risultati immagini per overland
 
Cari compagni di Viaggio,
 
eccoci giunti all'appuntamento annuale con il resoconto di quanto è stato, e i programmi su quello che sarà!
 
Anche il 2018 è stato un anno all'insegna dell'avventura: abbiamo percorso l'India in lungo e in largo, da Sud a Nord, da Ovest a Est, e ne siamo rimasti affascinati! Speriamo abbiate viaggiato con noi su RAI1, che come ogni anno trasmette il nostro documentario di viaggio in estate! E da qualche settimana, è disponibile il Cofanetto DVD Overland 19 "Un'altra via per le Indie" sul nostro negozio online Overland Shop.
 
Ma la grande novità di questo 2018 è stata la partenza della nuova spedizione Overland20 in Africa, che vedremo in TV durante la prossima estate: in corso ancora per diversi mesi, l'impresa si sta già rivelando avvincente e piena di imprevisti, immersa in luoghi autentici e villaggi sperduti, sulle piste intraprese ogni giorno dai migranti verso l'Europa, e in corsa contro il tempo per evitare il periodo delle piogge (chi ha visto Overland12 sa a cosa ci riferiamo...!)
 
Il nostro augurio per il 2019 è di avervi a bordo con noi, già da ora seguendo il nostro diario di viaggio e i nostri social network: vi aggiorneremo il più possibile sullo stato della nuova avventura!
 
Tanti cari Auguri di mille Avventure,
Beppe, Filippo e tutto lo staff di Overland!
 
 
Seguici sui nostri canali Social
facebook
logoInstagram iconTwitter
Download PNGlogo youtube box

Per un 2019 pieno d'Avventura, un REGALO PER TE:
 
 
calendario tavolo2019
Pensavi ormai di non ricevere altri regali per queste feste? E invece manca quello di Overland: il Calendario 2019 di Overland è in regalo con qualsiasi* ordine effettuato su Overland Shop, il nostro negozio online dove puoi trovare le avventure di Overland in DVD, Libri e Musica!
 
Per qualsiasi informazione, non esitare a contattarci:
0287234655 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
(lun-ven 10:00-19:00)

Un bus girerà l'Europa per far conoscere bellezze della Lombardia. L'assessore Magoni: "Un'idea geniale. Così diventeremo la prima meta turistica d'Italia" (VIDEO)

Presentato il Tour Internazionale Next Stop? #inLombardia che poterà la Regione in Germania, Regno Unito, Francia e Austria. Un itinerario di circa 10.000 chilometri per presentare le potenzialità e le eccellenze lombarde, un inedito assoluto per un'istituzione regionale che sarà anche live sui canali social di #inLombardia.  L'assessore al Turismo, Marketing territoriale e Moda: "Un tour di promozione eccezionale, che contribuirà a raggiungere il nostro obiettivo: far diventare la nostra Regione la prima meta turistica d’Italia" - (VIDEO)


NEXT-STOP-InLombardia-1024x682 Parte il bus Next Stop? #inLombardia

Un bus itinerante, un viaggio lungo 10.000 chilometri in Europa per far conoscere e apprezzare a livello internazionale le eccellenze turistiche della Lombardia. E' questo il senso di 'Next Stop? #InLombardia', iniziativa presentata oggi in Regione Lombardia, alla presenza del presidente Attilio Fontana, dell'assessore al Turismo, Marketing territoriale e Moda Lara Magoni e del direttore esecutivo di Enit-Agenzia Nazionale del Turismo, Gianni Bastianelli.

IN LOMBARDIA DIVERSI TIPI DI TURISMO - "Il turismo è un settore in continua evoluzione - ha sottolineato il presidente Fontana - e iniziative come questa intendono potenziare e rendere ancora più importante la visibilità di una regione, la Lombardia, che offre opportunità a 360 gradi in questo settore. Si va dal turismo 'classico' con le nostre città d'arte, con le nostre montagne e i nostri laghi, ai turismi specifici, come quelli sportivo, enogastronomico, religioso". VALORE AGGIUNTO - "Il valore aggiunto di questo autobus, che raggiungerà le principali capitali europee - ha aggiunto il governatore - è però quello di promuovere la candidatura della Lombardia e di Milano alle Olimpiadi invernali del 2016".

IDEA GENIALE - "Sono davvero emozionata nel presentare, per la prima volta in Italia, un bus che farà un viaggio a tappe tra Austria, Germania, Gran Bretagna e Francia - ha detto l'assessore Magoni -. Un'idea geniale per promuovere la Lombardia oltre frontiera, visto che attualmente il 55 per cento dei turisti che arrivano in regione sono stranieri. L'obiettivo è suscitare curiosità, conquistando gli occhi e i cuori dei cittadini europei e sono sicura che chi salirà sul bus rimarrà folgorato dalle bellezze dei nostri territori, dalle montagne ai laghi sino alle città d'arte. Oggi la Lombardia può vantare oltre 40 milioni di presenze e spero davvero che anche grazie a iniziative di questo genere si possa avverare il mio sogno: far diventare la Lombardia prima meta turistica italiana".

VALORIZZIAMO ANCHE PICCOLI BORGHI,VERE MERAVIGLIE - Un'esperienza unica, dunque, "che permetterà di far apprezzare non solo le località blasonate ma anche i nostri piccoli borghi, vere meraviglie di Lombardia - ha proseguito l'assessore -. Il nostro territorio vanta undici siti Unesco e una ricchezza artistica, storica e culturale inestimabile. Con paesaggi unici al mondo: penso anche alle montagne, mai come oggi importanti anche in vista della candidatura per le Olimpiadi del 2026: da campionessa di sci che ha partecipato a ben 3 Olimpiadi, posso dire che lo spirito olimpico, in caso di vittoria, avvolgerà non solo la Lombardia ma tutta Italia".

image003 Parte il bus Next Stop? #inLombardia

LE TAPPE DEL BUS - Il bus, allestito con totem multimediali, schermi che creeranno l'illusione di un viaggio virtuale a 360° tra le bellezze e i paesaggi lombardi, wall photoboot caratterizzati dalle immagini più rappresentative della Lombardia, farà 4 tappe: il 23 e 24 novembre sarà a Innsbruck, in Austria (Dez Shopping Mall); il 30 novembre e il 1 dicembre il tour proseguirà in Germania, all'Olivandenhof-Globetrotter di Colonia; l''8 e il 9 dicembre si trasferirà nel quartiere King's Cross di Londra; infine, il viaggio itinerante terminerà a Parigi, con la fermata al Carre Senart, il 15 e il 16 dicembre.

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS