Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 993

Log in
updated 12:39 PM UTC, May 29, 2020

Un'altra donna uccisa a Milano, Majorino: "Dobbiamo fare ancora di più"

L'assessore alle Politiche sociali della giunta Sala ricorda l'impegno dell'amministrazione per contrastare la violenza di genere ma dice: "Non dobbiamo accontentarci di quanto abbiamo fatto. I femminicidi sono solo la punta atroce dell'iceberg"


"Di fronte all'ennesimo e atroce episodio di violenza che ha portato ad un'altra donna uccisa dal marito non possiamo che esprimere cordoglio e rabbia. Ed anche la consapevolezza di dover fare tutti ancora di più. Non vogliamo infatti accontentarci di aver più che quadruplicato in questi anni le risorse, passate da 389 mila euro nel 2011 a 1,6 milioni di euro quest’anno a sostegno dei centri antiviolenza. Crediamo di dover intensificare ulteriormente le attività e le iniziative affinché le ragazze e le donne milanesi non si sentano sole. Ci sono infatti operatrici, operatori e luoghi a cui potersi rivolgere per rifiutare la logica dell’abuso, dei maltrattamenti e della sopraffazione. I femminicidi sono solo la punta atroce dell'iceberg". Questo l’appello dell’assessore alle Politiche sociali, Pierfrancesco Majorino.

Immigrazione, rissa tra extracomuntitari nel centro d'accoglienza di Alghero. Bastoni, cinghie e forchette come armi

Mentre si discute sull'intenzione del governo di approntare un Cie in ogni Regione italiana, in Sardegna scoppia una violenta lite tra un gruppo di marocchini e bengalesi che si erano già affrontati nei giorni scorsi


Cinghiate, colpi di bastone e forchette usate come armi bianche. Così ieri sera si sono affrontati una decina di extracomunitari ospiti del centro di accoglienza Vel Marì di Fertilia, in comune di Alghero (Ss). I protagonisti della rissa sono bengalesi e marocchini che sembra si fossero già affrontati nei giorni scorsi, senza però arrivare a gravi conseguenze. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Alghero che hanno inviato un rapporto alla procura ordinaria e a quella dei minori di Sassari, in quanto sei degli extracomunitari coinvolti sono minorenni. Alcuni sono stati medicati al pronto soccorso.

(Fonte: Adnkronos)

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS