Venezuela, Renzi attacca i 5 Stelle: "Per loro Maduro è un modello, si devono vergognare". E ne ha anche per Salvini (VIDEO)

Tra i diversi attacchi alle forze di governo davanti alla Stampa Estera per la presentazione del suo libro "Un'altra strada", Matteo Renzi ha bocciato senza mezzi termini la posizione del Movimento 5 Stelle sul Venezuela. L'ex premier ha deprecato il fatto che Nicolas Maduro abbia "ringraziato Roma" per non aver appoggiato apertamente l'opposizione alla sua presidenza. Alla Lega il senatore del Pd ha rimproverato di aver fatto dichiarazioni di segno opposto ma di aver votato poi insieme agli alleati grillini

  • Pubblicato in Esteri

Renzi gela l'irritato Minniti: "Non mi occupo del congresso Pd". Partito nel caos. Zingaretti duro: "Gioco macabro". Calenda ironico: "Bello. Altre idee?" (VIDEO)

Sono ore decisive nel Partito democratico per capire se l'ex ministro dell'Interno si ritirerà o meno dalla corsa alla segreteria. La scelta di convergere su di lui era stata avallata proprio dallo stesso ex premier che però ha detto chiaramente di non essere coinvolto nel dibattito congressuale. Secondo alcuni il segnale che vada ormai verso la creazione di un suo soggetto politico - (VIDEO)


Sale la tensione all'interno del Pd in vista del 12 dicembre, termine ultimo per la presentazione delle candidature al congresso. Con Matteo Renzi che torna a confermare il suo disimpegno rispetto alla partita in corso per il rinnovo della leadership. E Nicola Zingaretti che attacca a testa bassa: "Spero che qualcuno non abbia deciso di distruggere il Pd, giocando a un gioco macabro".  
 
I dubbi espressi in queste ore da Marco Minniti, infastidito per lo scarso sostegno dei renziani e per le voci che danno l'ex segretario sul punto di formare un movimento tutto suo, rischiano di cambiare i connotati di una sfida finora apertissima. L'ex ministro dell'Interno è infatti sempre più tentato di dire addio alle primarie. Un ritiro frutto anche di una telefonata tutt'altro che conciliante fra Renzi e lo stesso Minniti, durante la quale quest'ultimo avrebbe chiesto chiarimenti sul progetto dei comitati civici inaugurati all'ultima Leopolda, ricevendo in risposta solo qualche parola vaga rispetto a una possibile scissione.

Una freddezza ribadita in mattinata. "Minniti irritato? Come sapete non mi occupo del congresso Pd", taglia corto l'ex premier a margine di un incontro con gli europarlamentari a Bruxelles. Chiudendo ogni discussione sul punto. 

Durissimo Zingaretti. "Per il Pd sono preoccupato e allarmato. Spero che qualcuno non abbia deciso di distruggere il Pd e stia giocando a un gioco macabro. Non dobbiamo permetterlo", avverte il governatore del Lazio. "Il Pd va cambiato, non picconato con le furbizie. Distruggerlo ora o puntare a dividere credo sia un immenso regalo al M5s e Salvini". E' netto il candidato alla segreteria dem: "Le difficoltà del governo devono portare a essere più seri e responsabili. Vedo masse immense di persone che vogliono combattere: non si può sputare in faccia alle speranze, alle ansie, alle passioni di milioni di persone che vogliono voltare pagina. Siamo dentro a un congresso che ha questo obiettivo. Io farò di tutto per cambiare, allargare, rilanciare il Pd e farne il perno dell'alternativa - ha concluso - Non vorrei che proprio perché questo sta avvenendo qualcuno possa averne paura".

In subbuglio il mondo renziano, spiazzato dalla virata di Minniti verso il ritiro che lascerebbe quell'area senza candidato. E infatti: "Se nella giornata di oggi non ci sono fatti espliciti e conclusivi, da domani servirà ragionare su un nuovo assetto del congresso", lancia l'aut aut Antonello Giacomelli, deputato vicino a Luca Lotti e tra i sostenitori dell'ex titolare del Viminale. "Ribadisco ancora una volta che siamo pronti a sostenere Marco Minniti con convinzione, partendo da una comune scommessa sul Pd, sul suo ruolo e sulle sue prospettive", incalza l'esponente dem, "quello che però non possiamo fare è trascinare una situazione indefinita fino alle ore a ridosso della scadenza per la presentazione delle candidature".

Nel frattempo il segretario uscente Maurizio Martina - presentando la sua mozione al circolo romano di San Giovanni insieme a Matteo Richetti, Debora Serracchiani e Tommaso Nannicini - ribadisce la linea già illustrata al momento della sua candidatura: "Noi siamo una squadra, lavoriamo per unire il Pd, non per dividere. Non torniamo indietro, guardiamo avanti. Serve un Pd nuovo, una scommessa di cambiamento".

 

(repubblica.it)

 

Renzi: "siamo in campagna elettorale, il PD c'è e ha le idee chiare, a cominciare dall'Europa"

Con un post sul social Facebook apre la campagna elettorale, - "Noi siamo europeisti convinti" e gli altri?


La campagna elettorale serve per dire cosa si pensa, e sull'Europa il PD ha le idee chiare. - "Vogliamo + crescita e - austerità, + sociale e - tecnocrazia. E invece il centrodestra di Salvini? E i Cinque Stelle? Voi dareste il vostro futuro a chi vuole uscire dall'Euro?

Inizia la campagna elettorale e Matteo Renzi subito si fa sentire e tra le righe manda un messaggio a Berlusconi, indicando come leader del centrodestra Matteo Salvini.  Il suo post poi continua così: "penso che sia importante discutere di argomenti concreti per il futuro. Negli altri Paesi, a cominciare dalla Germania, il dibattito ruota innanzitutto intorno all'Europa."
"Noi come PD abbiamo le idee chiare: siamo convinti europeisti ma vogliamo un'Europa diversa da quella tecnocratica che troppo spesso abbiamo conosciuto. "Europa sì, ma non così", l'abbiamo detto più volte. Significa più crescita e meno austerità; significa più democrazia e meno burocrazia; significa più sociale e più cultura, non solo finanza o bilancio. Tuttavia noi come PD siamo convinti sostenitori dell'Euro, del percorso di unificazione che per noi deve andare avanti, siamo contro ogni tentazione isolazionista e folle come quella di chi propone referendum sull'Euro o doppia moneta".

Qui Renzi fa un chiaro riferimento a tutte le promesse populiste che Matteo Salvini con il suo nuovo partito sta facendo, ben sapendo di non poterle mai mantenere. Le campagne elettorali ci hanno ormai abituato a tante promesse che alla fine portano sempre a un nulla di fatto, basti pensare alla questione sulle pensioni dei parlamentari, ai loro stipendi e chi più ne abbia più ne metta...

Matteo Renzio poi continua scrivendo: "Bene, noi come Pd la pensiamo così. E gli altri? Che dice il centrodestra di Forza Italia e Lega? Che pensano i Cinque Stelle su questo?  Un'Italia forte e credibile in Europa non sta con la Le Pen o con Farage, secondo me. Che ne pensa il mio sfidante di collegio Matteo Salvini? E il mio sfidante di talk show Luigi di Maio? C'è un unico modo per chiarire agli italiani il proprio programma: dirlo prima. Non inventarlo dopo. Il PD c'è e ha le idee chiare. A cominciare dall'Europa. Ripeto e gli altri? Aspettiamo con calma, c'è ancora qualche settimana. Ma poi si vota. E per me si deve scegliere sulle idee, non su altro. Avanti, insieme per i contenuti,  . 

 

 

(ilcomizio.it× ultime notizie ora× ultime notizie ultima ora× primo piano× evidenza× Mattepo Renzi× elezioni 2018× Matteo Salvini× Matteo Salvini Home | Facebook× Matteo Renzi Facebook× Partito Demcratico× Lega× Forza Italia× matteo renzi twitter× L'ex premier italiano Matteo Renzi cerca di recuperare l'elettorato della sinistra a pochi mesi dalle elezioni politiche, in programma per la prossima primavera.× Matteo Renzi campagna elettorale× Elezioni, Renzi: "Mai con Berlusconi. Grasso e Boldrini sono come Fini× Nessun governo con Forza Italia, i presidenti di Camera e Senato in campo come Irene Pivetti e Gianfranco Fini e la consueta battuta sul Movimento Cinque Stelle e il blog di Beppe Grillo. Matteo Renzi apre la campagna elettorale × matteo renzi biografia matteo renzi figli matteo renzi blog matteo renzi 3 figli renzi matteo matteo renzi ester renzi matteo renzi francesco renzi matteo renzi moglie× Matteo Renzi: "Futuro premier? Lo decide il Parlamento"× Renzi apre a coalizione "larga" ma "no abiure"× Campagna elettorale alle porte, Renzi vuole votare il 4 marzo - Matteo Renzi ha fretta di andare a votare e ha cerchiato in rosso la data del 4 marzo, coma ... la consapevolezza della "campagna elettorale alle porte" comporta uno "sforzo unitario" del Pd × Matteo Renzi - Ultime notizie su Matteo Renzi× nel centrosinistra non esistono leader di partito con i voti di cui dispone il Pd Renzi.× Elezioni 2018, parte da Reggio Emilia la campagna del Pd. VIDEO× L'ex premier italiano Matteo Renzi cerca di recuperare l'elettorato della sinistra a pochi mesi dalle elezioni politiche, in programma per la prossima primavera. × Campo Progressista, i Radicali, i Verdi, i Socialisti e l'Idv. E' lo schema della coalizione "larga" che Matteo Renzi mette sul piatto della direzione, dicendosi pronto a non porre "veti e paletti" e a scrivere "una pagina bianca"× programma elettorale Pd× Finito il viaggio in Treno. Rimangono Sicilia e Sardegna che faremo, non sui binari, tra domani e giovedì. Morale dell'esperienza? Un bagno di umanità bellissimo. Abbiamo imparato a dare un nome alle tante× matteo renzi blog matteo renzi news matteo renzi twitter matteo renzi email matteo renzi facebook renzi matteo agnese landini×)
Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

-2°C

Milano

Clear

Humidity: 39%

Wind: 9.66 km/h

  • 03 Jan 2019 3°C -3°C
  • 04 Jan 2019 2°C -6°C