Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 993

updated 2:03 PM UTC, Dec 9, 2019

Protocollo Antismog, l'accordo delle Regioni del Bacino Padano. Parla il ministro Galletti: "La posizione comune ci rafforza in Europa. La qualità dell'aria è già migliorata"

  • Scritto da 
  • Pubblicato in Politica
Il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti con il governatore lombardo Roberto Maroni e gli assessori competenti di Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna Foto ilComizio.it Il ministro dell'Ambiente, Gian Luca Galletti con il governatore lombardo Roberto Maroni e gli assessori competenti di Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna

La nostra intervista al titolare dell'Ambiente del governo Gentiloni al termine del tavolo tecnico a Palazzo Lombardia con il presidente Roberto Maroni e gli assessori competenti di Lombardia (Claudia Terzi), Emilia-Romagna (Paola Gazzolo), Piemonte (Alberto Valmaggia) e Veneto (Gianpaolo Bottacin) - (VIDEO)


Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Piemonte, a breve approveranno i piani per combattere l'inquinamento e saranno sempre piu' integrati. "Oggi sono emerse novita' - dice il ministro - la prima e' che entro breve tutte e quattro le regioni avranno approvato il piano aria, perche' i quattro piani, non dico che sono integrati ma parlano tra di loro e sono organizzati". Il ministro dell'ambiente Gian Luca Galletti, lo spiega al termine del tavolo tecnico che si e' riunito questa mattina in Regione Lombardia con il presidente Roberto Maroni, l'assessore all'Ambiente, Claudia Terzi e gli assessori all'Ambiente delle Regioni Emilia-Romagna (Paola Gazzolo), Piemonte, (Alberto Valmaggia) e Veneto (Gianpaolo Bottacin). Tema dei lavori l'attuazione dell'accordo del Bacino Padano e del Protocollo Antismog affrontando le misure di mitigazione proposte dalle Regioni Lombardia, Veneto, Piemonte ed Emilia-Romagna. "Oggi sono emerse alcune novita' - dice il ministro - la prima e' che entro breve tutte e quattro le regioni avranno approvato il piano aria, ancora piu' importante, perche' i quattro piani, non dico che sono integrati ma parlano tra di loro e sono organizzati". "L'accordo per il bacino padano - aggiunge - ha dato frutti e vogliamo ampliare ancora di piu' questa esperienza per inserire alcune modifiche che abbiamo condiviso a partire dal tema delle caldaiette e dell'efficienza energetica. L'intenzione e' di arrivare alla firma di questa integrazione entro giugno. Lo vorremmo fare al g7 ambiente di Bologna". "Il percorso e' ancora lungo - sottolinea - perche' nessuno ha la bacchetta magica ma in questi anni la qualita' dell'aria e' migliorata anche nel bacino padano, anche se non dico che tutto va bene. Ma qualche passo si e' fatto e questo ci consente anche di avere una posizione comune, rafforzata a Bruxelles". Quanto alla possibilita' di ulteriori blocchi alla circolazione per ridurre lo smog, Galletti spiega che "la strada e' di continuare gli interventi che abbiamo messo in campo finora. Come il decreto 'caldaiette'. Dobbiamo continuare sulla strada dell'efficienza energetica spingendo ancora sull'ecobonus anche con una campagna informativa. Si stanno facendo sentire anche gli effetti del cambiamento climatico. Gli ultimi due anni sono stati piu' caldi e questo influisce anche sulla concentrazione di polveri sottili". Blocchi al traffico non sono esclusi "ma ogni cosa va condivisa con le Regioni - conclude Galletti - . Ma non servono misure che fanno vedere solo che si fa qualcosa, servono misure serie".

Video

L'intervista al ministro Galletti
Ultima modifica ilMartedì, 28 Marzo 2017 20:10

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

-2°C

Milano

Clear

Humidity: 39%

Wind: 9.66 km/h

  • 03 Jan 2019 3°C -3°C
  • 04 Jan 2019 2°C -6°C