updated 4:42 PM UTC, Apr 8, 2020

CasaPound, Di Stefano alla stampa straniera: "Non ci consideriamo di estrema destra, abbiamo un programma sociale e ci battiamo per la sovranità nazionale" (VIDEO)

Simone Di Stefano, candidato premier di CasaPound Italia, parla alle tv straniere a margine del comizio tenuto a Milano il 24 febbraio. Ecco cosa ha risposto circa l'etichetta di "estrema destra" che in Italia come all'estero i media tendono ad affibbiare al movimento della "Tartaruga frecciata"

La resistenza di Fava al "nazionalista" Salvini: "Ci chiamiamo ancora 'Lega Nord per l'Indipendenza della Padania'. Rinnoverò la tessera ma voglio che qualcuno me la consegni..." (VIDEO)

Una parte della nostra intervista all'assessore all'Agricoltura di Regione Lombardia, Gianni Fava, esponente leghista in contrasto con la linea "nazionalista" portata avanti da Matteo Salvini. Lo spunto dato da un querelle social innescata da un salviniano del Sud che ha cancellato la parola Nord da un foto in vista della manifestazione di domenica scorsa a Milano intitolata significativamente "Prima gli italiani". Il mantovano non ci sta e dice...

Lombardia, i candidati Governatori a confronto con l’Ordine dei giornalisti (GUARDA IL LIVE)

In streaming il confronto tra i candidati alla Presidenza di Regione Lombardia organizzato dall'Ordine dei giornalisti lombardo in collaborazione con il Master in giornalismo dell'Università Iulm di Milano che ha ospitato l'evento - (VIDEO)


I candidati Governatori a confronto con l’Ordine dei giornalisti della Lombardia

Giulio ARRIGHINI - Grande Nord

Angela DE ROSA - CasaPound

Attilio FONTANA - Lega/Centrodestra

Massimo GATTI - Sinistra per la Lombardia

Giorgio GORI - PD/Centrosinistra

Onorio ROSATI - Liberi e Uguali

Dario VIOLI - Movimento 5 Stelle

Rispondono alle domande di Alessandro Galimberti, presidente dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia. In collaborazione con il Master in giornalismo dell’Università Iulm.

Il Pd si spacca in Alto Adige: se ne vanno in 14. Tutta colpa della Boschi paracadutata (insieme a un altro)

A 10 giorni dalle politiche, il Pd altoatesino si spacca: 14 esponenti, espressione della minoranza che fa riferimento al presidente del consiglio provinciale Roberto Bizzo, hanno annunciato la loro uscita dal Pd. Tra i dissidenti l'assessora bolzanina Monica Franch, l'assessore del comune di Ora Luigi Tava, l'attuale consigliere comunale Mauro Randi e Miriam Canestrini, membro della segreteria provinciale. In una conferenza stampa è stata criticata la "candidatura imposta dall'alto" di Gianclaudio Bressa e Maria Elena Boschi nel collegio Bolzano-Bassa Atesina.

"Lascio il partito - ha detto Randi - per coerenza. Nonostante l'impegno del segretario provinciale Alessandro Huber ci siamo trovati due candidature paracadutate. E' una questione di metodo. Sono venuti meno i principi del confronto e del cambiamento per i quali all'epoca ho aderito al Pd". La minoranza ormai ex Pd ha contestato inoltre l'esclusione della deputata uscente Luisa Gnecchi dalle recenti decisioni. (Fonte Ansa)

Risultati immagini per boschi alto adige

Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

-2°C

Milano

Clear

Humidity: 39%

Wind: 9.66 km/h

  • 03 Jan 2019 3°C -3°C
  • 04 Jan 2019 2°C -6°C