Attenzione
  • JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 993

Icardi oltre l'ultimo respiro, crolla la barricata del Milan. L'Inter di Spalletti domina il derby e vola in alto. Gattuso più onesto di certi commentatori della vigilia. Riguarda il gol di Maurito (VIDEO)

Alla fine ci ha pensato lui, ancora lui, Mauro Icardi, MI, come la targa di Milano. Una Milano che si è tinta di nerazzurro pochi istanti prima che su un Meazza vestito a festa calasse il sipario. Il derby della Madonnina se lo sono portato a casa i bauscia di Luciano, il comandante toscano. A Spalletti va il merito di aver presentato una truppa d'assalto in grado di dominare l'avversario dall'inizio alla fine, sicché (come direbbe lui) il lampo nei minuti di recupero è sembrato un atto di giustizia. I rossoneri del calabro Ringhio, uomo vero da rispettare sempre, hanno potuto solo incassare colpi aspettando il gong, arrivato però dopo una tremenda testata da ko. E dire che alla vigilia in tanti, troppi, scrivevano e chiacchieravano di un Milan che giocava meglio al calcio, di Higuain certamente superiore a un Icardi sempre troppo statico e isolato. Ecco, è successo tutto l'opposto. E qui sembra di rivivere certe previsioni di giornalisti e intellettuali sulle vicende della politica. Menomale che Mr Rino è stato più onesto e lucido, pur col suo grugno fiero: "Abbiamo giocato contro una squadra fisicamente più brava di noi. L'Inter ha meritato questa vittoria". Amen, anzi, olè!

  • Pubblicato in Sport

Totti, ecco l'addio alla Roma: "Domenica l'ultima partita in maglia giallorossa. Da lunedì una nuova sfida"

Il Capitano della "Magica" annuncia su Facebook che quella col Genoa sarà la gara che porrà fine alla sua lunga carriera con la squadra del suo cuore di cui è diventato un simbolo assoluto. Resta però il mistero sul suo futuro. Nonostante ci sia già un accordo con la società per proseguire come dirigente, il messaggio social del "Pupone" sembra lasciare aperte altre strade, magari all'estero. Il campione sarà ancora in campo? 


Questo il messaggio di Francesco Totti:

"Roma-Genoa, domenica 28 maggio 2017, l’ultima volta in cui potrò indossare la maglia della Roma. È impossibile esprimere in poche parole tutto quello che questi colori hanno rappresentato, rappresentano e rappresenteranno per me. Sempre. Sento solo che il mio amore per il calcio non passa: è una passione, la mia passione. È talmente profonda che non posso pensare di smettere di alimentarla. Mai. Da lunedì sono pronto a ripartire. Sono pronto per una nuova sfida".

  • Pubblicato in Sport

Inter, in società cambia tutto. Intanto da Parma arriva l'ex Fausto Pizzi

NOTIZIA ESCLUSIVA - Sono ore convulse in casa nerazzurra, dove al termine di una stagione disastrata e disastrosa sotto ogni punto di vista, si prepara una vera e propria rivoluzione, a partire dai quadri societari. Dopo l'arrivo di Walter Sabatini come uomo forte della proprietà cinese di Suning, coinciso con l'esonero di Stefano Pioli, la messa in discussione del ds Piero Ausilio anche a seguito di un'improvvida uscita pubblica, c'è attesa per i prossimi movimenti nel management del club di Corso Vittorio Emanuele. IlComizio.it apprende in esclusiva da fonti vicine alla squadra ducale che il responsabile del settore giovanile degli emiliani, Fausto Pizzi, che ha appena lasciato il posto a Luca Piazzi, proveniente dal Sudtirol, approderà a Milano per mettersi a disposizione di quei colori che ha vestito nei primi anni '90, vincendo una Coppa Uefa agli ordini di Giovanni Trapattoni. Si attendono dettagli sul ruolo che andrà a ricoprire - (VIDEO)

  • Pubblicato in Sport

Spalletti entra duro su Salvini: "Meno male che è contro di me, un problema averlo a favore". Anche Renzi picchia l'altro Matteo: "Ha perso 0-3 a tavolino"

Il leader leghista aveva attaccato l'allenatore della Roma per aver lasciato Francesco Totti in panchina a San Siro. La replica tagliente del tecnico nella conferenza stampa alla vigilia della sfida con la Juve: "Lo ringrazio per avermi criticato, così toglie dall'imbarazzo". E dice di preferirgli Marc Tarabella, l'eurodeputato socialista belga che in un celebre intervento aveva definito il segretario del Carroccio "fannullone", a causa delle sue scarse presenze al Parlamento europeo


Immagine correlata

"Salvini? Meno male che è contro, sarebbe stato un problema averlo avuto a favore, sicuramente. Preferirei avere dalla mia parte uno come Marc Tarabella. Ringrazio Salvini di aver detto così, mi toglie da qualsiasi tipo di imbarazzo". Il tecnico della Roma, Luciano Spalletti, risponde così al leader della Lega Matteo Salvini che lo aveva definito 'piccolo uomo' per non aver fatto entrare Francesco Totti a San Siro, dicendosi dalla parte dell'europarlamentare Marc Tarabella che aveva definito Salvini un 'fannullone'.

Risultati immagini per Renzi fiorentina

Affonda anche il segretario del Pd Matteo Renzi che su Instagram dice: "Dobbiamo metterci nei suoi panni. Oggi Salvini non sapeva chi insultare. E allora ha scelto il mister della Roma, Luciano Spalletti. Che però è stato al gioco e gli ha infilato un contropiede mica male: ha citato infatti il deputato europeo Tarabella. Che è questo signore che vedete nel video qui mentre in aula a Strasburgo disintegra la credibilità del leader leghista". Renzi conclude: "Per Salvini tecnicamente parlando è uno 0-3 a tavolino".

  • Pubblicato in Sport
Sottoscrivi questo feed RSS

FEED RSS

-2°C

Milano

Clear

Humidity: 39%

Wind: 9.66 km/h

  • 03 Jan 2019 3°C -3°C
  • 04 Jan 2019 2°C -6°C