updated 6:37 AM UTC, Sep 21, 2018

27 Dicembre 2017, la Costituzione della Repubblica italiana compie 70 anni (video della firma)

  • Scritto da Zonca2017
  • Pubblicato in Attualita
Firma della Costituzione Italiana ilcomizio.it Firma della Costituzione Italiana

“La Carta Costituzionale compie 70 anni, un’età significativa che rimanda alla storia di un popolo che ha voluto lasciarsi alle spalle la guerra e abbracciare pace e democrazia."


Così il Presidente del Consiglio regionale Raffaele Cattaneo commenta i 70 anni della Carta Costituzionale“Ancora oggi con i suoi principi 
è un riferimento imprescindibile per affermare la democrazia e per iniziative concrete di buona politica. 
I suoi principi fondamentali restano il punto di riferimento saldo e imprescindibile della convivenza della Comunità nazionale e dimostrano quanto sia stato nobile, non di parte e rivolto esclusivamente al bene comune, l’impegno delle donne e degli uomini che in diciotto mesi scrissero i 139 articoli della Carta. 75 Padri costituenti -possiamo dire le personalità più significative- di tutti i partiti di allora, rappresentanti delle differenti culture politiche del Paese, seppero mettere in secondo piano le convenienze politiche particolari e dedicarsi a una visione comune del futuro del Paese”. E continua: “Seguire quell'esempio significa ancora oggi, nel giorno dell’anniversario della promulgazione della Costituzione, cogliere il senso più alto del fare politica, inteso come servizio pubblico verso la Comunità, lontano da superficialità e scorciatoie populiste, affidandosi a ideali che magari  non procurano un tornaconto immediatma sono capaci di costruire e assicurare un futuro di prosperità e di pacifica convivenza”.

Risultati immagini per firma della costituzione italiana giorno

La Costituzione della Repubblica è stata approvata dalla Assemblea Costituente il 22 dicembre del 1947 e promulgata dal Capo dello Stato provvisorio il successivo 27 dicembre ed è entrata in vigore il 1 gennaio 1948.

Vogliamo elencare quelli che sono i principi fondamentali della nostra costituzione, principi che purtroppo in questi anni si sono visti offuscare, da una parte, da una politica troppo "Populista" e poco concreta e dall'altra, da una politica troppo impegnata a guerreggiare al suo interno per rendersi concreta nella gestione di uno stato.

Principi fondamentali

Art. 1

L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Art. 2

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l'adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l'eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l'effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all'organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

Art. 4

La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

Art. 5

La Repubblica, una e indivisibile, riconosce e promuove le autonomie locali; attua nei servizi che dipendono dallo Stato il più ampio decentramento amministrativo; adegua i principi ed i metodi della sua legislazione alle esigenze dell'autonomia e del decentramento.

Art. 6

La Repubblica tutela con apposite norme le minoranze linguistiche.

Art.7

Lo Stato e la Chiesa cattolica sono, ciascuno nel proprio ordine, indipendenti e sovrani.

I loro rapporti sono regolati dai Patti Lateranensi. Le modificazioni dei Patti accettate dalle due parti, non richiedono procedimento di revisione costituzionale.[1]

Art. 8

 

Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge.

Le confessioni religiose diverse dalla cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l'ordinamento giuridico italiano.

I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze. [2]

Art. 9

La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

Art. 10

L'ordinamento giuridico italiano si conforma alle norme del diritto internazionale generalmente riconosciute.

La condizione giuridica dello straniero è regolata dalla legge in conformità delle norme e dei trattati internazionali.

Lo straniero, al quale sia impedito nel suo paese l'effettivo esercizio delle libertà democratiche garantite dalla Costituzione italiana, ha diritto d'asilo nel territorio della Repubblica secondo le condizioni stabilite dalla legge.

Non è ammessa l'estradizione dello straniero per reati politici. [3]

Art. 11

L'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali; consente, in condizioni di parità con gli altri Stati, alle limitazioni di sovranità necessarie ad un ordinamento che assicuri la pace e la giustizia fra le Nazioni; promuove e favorisce le organizzazioni internazionali rivolte a tale scopo.

Art. 12

La bandiera della Repubblica è il tricolore italiano: verde, bianco e rosso, a tre bande verticali di eguali dimensioni.

 

Rileggiamoli ancora e ricordiamoli a chi troppo spesso si dimentica del "popolo sovrano"

Link alla costituzione della Repubblica Italiana

 

 

( ultima ora× ultime notizie× primo piano× Costituzione Italiana× principi fondamentali della costituzione italiana× Raffaele Cattaneo× 70 anni costituzione italiana× evidenza× I primi 70 anni della Costituzione italiana La Costituzione della Repubblica Italiana compie 70 anni× La costituzione italiana compie 70 anni× Regione Lombardia× Consiglio regionale della Lombardia× La Costituzione della Repubblica Italiana è la legge fondamentale dello Stato italiano e occupa il vertice della gerarchia delle fonti nell'ordinamento giuridico della Repubblica× firmata il 27 dicembre del 1947, dopo 18 mesi di lavoro dell'Assemblea Costituente, dall'allora Capo Provvisorio dello Stato, Enrico De Nicola× leader dei grandi partiti antifascisti, da Alcide De Gasperi a Palmiro Togliatti, da Giuseppe Saragat a Bernardo Mattarella, il padre del Presidente della Repubblica, da Concetto Marchesi all'azionista Piero Calamandrei.× Art. 1 L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione. Art. 2 La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell'uomo,× costituzione italiana articoli costituzione italiana anno costituzione testo costituzione italiana principi fondamentali costituzione italiana aggiornata 2017 costituzione italiana nascita costituzione italiana articolo 1 costituzione italiana struttura× Costituzione della Repubblica Italiana. Frutto del lavoro dell'Assemblea Costituente la Costituzione è la legge fondamentale della Repubblica Italiana× "L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro. La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione"× l Presidente della Repubblica Enrico De Nicola firma il testo che entra in vigore il 1 gennaio 1948. I primi dodici articoli della Carta Costituzionale custodiscono i “Principi fondamentali” che declinano lo spirito vitale della Costituzione, un “giovane” testo che da 70 anni è la guida della Repubblica Italiana.× 70esimo× anniversario della costituzione italiana× video×)

 

Video



Ultima modifica ilMercoledì, 27 Dicembre 2017 13:06

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.

22°C

Milano

Mostly Cloudy

Humidity: 69%

Wind: 11.27 km/h

  • 21 Sep 2018 23°C 12°C
  • 22 Sep 2018 20°C 12°C