Log in
updated 4:39 PM UTC, Sep 29, 2020

Riaprire i Navigli, un progetto sparito dall'agenda politica di Milano. Biscardini richiama Sala: "Che intenzioni ha?"

Roberto Biscardini, presidente dell'Associazione Riaprire i Navigli ilComizio.it Roberto Biscardini, presidente dell'Associazione Riaprire i Navigli

Dichiarazione di Roberto Biscardini Presidente dell’Associazione Riaprire i Navigli: “Non c’è partecipazione che tenga, se non è garantito al cittadino il diritto ad essere informato. E’ questo il caso eclatante della storia della riapertura dei navigli a Milano. Un progetto approvato dal Consiglio Comunale nel Pgt del 2012, sostenuto a spada tratta durante la campagna elettorale di Giuseppe Sala nel 2016 e sparito oggi dall’orizzonte dei progetti strategici dell’Amministrazione comunale. Così come è sparito il pur modesto progetto della riapertura della sola Conca di Viarenna.

Non si conoscono le ragioni e non si dice come mai, nonostante le sollecitazioni, il progetto di riapertura dei Navigli non sembra più attuale. Dopo un sostegno convinto, le motivazioni di Giuseppe Sala per un suo accantonamento hanno riguardato la presunta carenza di risorse pubbliche, ma nulla si è fatto per coinvolgere il sistema privato. Oggi la situazione è più anacronistica perché le risorse ci sarebbero ma bisogna andarle a cercare. Abbiamo sollecitato di verificare la possibilità di inserire questo progetto tra quelli finanziabili con il Recovery Fund. Ma anche qui il silenzio. A fronte di oltre 600 progetti presentati al Governo da parte di tutte le Amministrazioni locali italiane, nulla si conosce delle intenzioni del Comune di Milano. Ma se il tema strategico non è quello dell’ambiente, della sicurezza idrica e dell’itinerario verde e blu dei navigli, cosa intende fare il Comune?”

Ultima modifica ilMercoledì, 09 Settembre 2020 16:22

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.