Log in
updated 4:39 PM UTC, Sep 29, 2020

Lamborghini Sián, il primo ibrido del marchio e con il motore più potente mai progettato (819 CV)

In evidenza Lamborghini Sián, il primo ibrido del marchio e con il motore più potente mai progettato (819 CV)

Sián è il nome scelto dalla Lamborghini per la sua ultima supercar, una decappottabile a due posti che monta un motore a benzina V12 e, per la prima volta, uno elettrico, che insieme fanno di questa vettura la più potente nella storia del marchio.


Il V12 benzina aspirato da 6.498 cc porta 785 CV la potenza di questa supercar, mentre il motore elettrico eroga 32 CV. Quando lavorano insieme, il pilota ha ben 819 CV, con i quali può accelerare da 0 a 100 km / in 2,9 secondi (il marchio non ha fornito i dati da 0 a 200 km/h) e raggiungere una velocità massima di 350 km/h.

La Lamborghini Sián Roadster, di cui è prevista una produzione di sole 12 unità, ha anche un supercondensatore che immagazzina dieci volte la potenza della batteria agli ioni di litio.

La Lamborghini Sián Roadster misura quasi cinque metri di lunghezza e 2,26 di larghezza (compresi gli specchietti retrovisori)

Misura 4,98 metri di lunghezza, 2,26 metri di larghezza (inclusi gli specchietti retrovisori) e 1,13 metri di altezza. La distribuzione del peso (peso veicolo vuoto totale ancora sconosciuto), è ripartito nella misura del 43% davanti e del 57% dietro.

Il telaio e la carrozzeria sono in fibra di carbonio, le ruote anteriori sono di 20 pollici e le ruote posteriori aumentano fino a 21 pollici , la sospensione è attiva (compensa il rollio e i movimenti indesiderati) e lo sterzo gestisce in modo proporzionato le quattro ruote, così come la trazione, che incorpora il differenziale autobloccante posteriore meccanico.

Esteriormente, la nuova Lamborghini presenta contorni lunghi e scolpiti (che ricordano la Lamborghini Countach), un frontale basso con un diffusore in carbonio integrato e fari a forma di "Y".

La vernice della carrozzeria Blu Glauco unisce il blu del cielo e il verde dei campi, mentre per le ruote è stato scelto il colore Electrum Gold per rappresentare l'elettrificazione.

All'interno di questa roadster, spicca una combinazione di bianco con dettagli di Blu Gluco ed elementi in alluminio Electrum Gold (ad esempio nelle prese d'aria, in cui possono essere inserite le iniziali del cliente in quanto prodotte con stampanti 3D) .

Spiccano anche elementi a Y ed esagonali, come nella prima Lamborghini Miura.

Sián nel dialetto locale parlato a Bologna, significa 'lampo' o 'fulmine', denota l'elettrificazione di questo nuovo modello, che fa parte della futura strategia ibrida del marchio italiano e che rende la nuova vettura sportiva in un "anticipo sui tempi".

Ultima modifica ilLunedì, 31 Agosto 2020 13:13

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.