Log in
updated 12:39 PM UTC, May 29, 2020

Fiducia in se stessi: come lavorare la nostra autostima da casa

  • Scritto da Zonca2020
  • Pubblicato in Salute
In evidenza Fiducia in se stessi: come lavorare la nostra autostima da casa

A casa, da soli e in silenzio, dobbiamo imparare ad amare noi stessi.


L'autostima è un concetto psicologico molto diffuso a livello sociale. Tutti sanno della sua esistenza e ne hanno qualche idea, anche se ci manca la sua conoscenza più profonda. Non conoscendolo pienamente ci impedisce, in molti casi, di prendere provvedimenti per risolvere i numerosi problemi che lo avvolgono. Capiamo che c'è un problema nella nostra vita, che non ci permette di valutare noi stessi o amarci correttamente, ma ci mancano gli strumenti per risolverlo. Le relazioni che abbiamo, il nostro successo professionale o il modo di vivere le nostre emozioni, dipendono da quel livello di autostima insito nel nostro sub-inconscio. Siamo consapevoli che spesso questo livello porterà dei problemi ma non sappiamo come trovare le giuste soluzioni.

Il nostro livello di autostima spesso è visto solo nel nostro mondo esterno, quindi non sempre ne siamo consapevoli. Attribuiamo fallimenti o cattive relazioni alla sfortuna o al caso, non capendo che spesso queste sono solo le conseguenze del rispetto che manteniamo per noi stessi o il tipo di assistenza, di interazione che cerchiamo. Tuttavia, è dall'interno che dobbiamo guardare questa valutazione, valutarla e costruirla. Se usiamo gli altri per regolarli, non costruiremmo una nostra vera sicurezza. Quindi a casa, da soli e in silenzio, dobbiamo imparare ad amare noi stessi.

Amore personale

Amare, rispettare o prendersi cura di noi stessi fa sì che gli altri lo facciano allo stesso modo. Ciò non implica che non incontreremo persone negative, ma che avremo gli strumenti necessari per fermare questo tipo di relazione. Questi tipi di strumenti nascono dalla necessità di continuare a proteggere la nostra autostima, di avere e cercare ciò che veramente meritiamo. Ma, prima di arrivare a questo, per usarlo socialmente, dobbiamo averlo costruito a casa nostra.

I seguenti strumenti ti aiuteranno a valutare di più te stesso, ad ascoltarti e a conoscere quali sono le tue esigenze, in modo da poter avere una migliore autostima:

1. Risultati

L'autostima è in sintonia con la sensazione di aver raggiunto obiettivi e traguardi diversi. Senza questi risultati, o senza vederli, non ci sentiamo validi. Per essere consapevoli di tutto ciò che abbiamo raggiunto, possiamo fare una linea su un foglio di carta, dal momento della nostra nascita alla data corrente e posizioneremo tutte quelle pietre miliari, come aver superato un argomento difficile, aver superato un'opposizione, aver trovato un lavoro o non aver mai visto uno psicologo. Segniamo i punti significativi che ci hanno fatto sentire meglio.

2. Valori

La nostra società è governata da una serie di valori che non sono sempre coerenti con i nostri ma che finiamo per interiorizzare. Quando c'è questa differenza, miriamo a raggiungere tutto ciò che anche gli altri cercano e anche quando riusciamo a raggiungere l'obiettivo di massa o del gregge, noi ci sentiamo vuoti. Dobbiamo valutare quali sono i nostri veri valori, scartare quelli degli altri e riaffermarci in essi.

3. Bisogni

Sapere di cosa ho davvero bisogno per stare bene o per raggiungere il benessere è sempre importante. Senza quella bussola, posso ritrovarmi perso e guidato dall'inerzia degli eventi. Potrei aver bisogno di una casa o no, potrei aver bisogno di un partner o no, potrei aver bisogno di una carriera o no. Che altri ce l'abbiano o lo voglia perché questa è la strada del gregge, non significa che mi renderà felice.

4. Obiettivi

Stabilire una serie di obiettivi nella nostra vita,  ristrutturarli nel corso dei mesi e poi raggiungerli è un fattore legato alla percezione soggettiva della felicità. Dobbiamo sempre avere in mente obiettivi, per quanto piccoli possano essere, che ci motivano e che sono veramente stimolanti nella fattibilità.

La fiducia in noi stessi si basa sulla nostra autostima, su come ci relazioniamo con noi stessi e su come ci rispettiamo. Questo è davvero visibile quando, ad esempio,  siamo nella solitudine della nostra casa. È questo il momento migliore in cui ci dobbiamo sedere e lavorare sulla nostra autostima.

 

 

da: (elperiodico Ángel Rull, psicologo)

Ultima modifica ilDomenica, 05 Aprile 2020 14:02

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.