Log in
updated 4:39 PM UTC, Sep 29, 2020

Musk presenta un dispositivo che consentirà all'uomo di competere con l'intelligenza artificiale

  • Scritto da Zonca2020
  • Pubblicato in Tecnologia
In evidenza Musk presenta un dispositivo che consentirà all'uomo di competere con l'intelligenza artificiale

L'azienda Neuralink di Elon Musk, ha testato con successo un chip impiantato nel cranio di un suino per misurare la sua attività cerebrale. Questa sperimentazione promette importanti applicazioni anche nell'uomo.


In una trasmissione in diretta, Musk ha mostrato alcuni maiali impiantati con la nuova tecnologia, lo scopo di questo live era sensibilizzare e poi assumere nuovi tecnici da inserire nell'innovativa startup Neuralink, creata nel 2016 allo scopo di sviluppare un'interfaccia cervello-dispositivo wireless.

L'imprenditore ha mostrato diversi maiali, alcuni con il chip ancora impiantato, altri a cui era appena stato tolto e altri mai trattati, lo scopo era mostrare come gli animali non mostrassero cambiamenti comportamentali, tutti erano sani come si può vedere nel video pubblicato su YouTube. Nel video veniva mostrata anche Gertrud, una scrofa con il chip impiantato e colle gato ad un computer che ne leggeva l'attività cerebrale mentre mangiava o si muoveva su un tapis roulant.

Un chip ricaricabile

Il chip misura 23 millimetri per otto millimetri, può essere impiantato da un robot chirurgico, senza la necessità di anestesia generale per il paziente e può essere rimosso e rimesso a posto se lo si desidera, ha affermato il visionario uomo d'affari californiano.

La dimensione del chip gli permette di non essere visto, in quanto è coperto dai capelli, la batteria si ricarica di notte e l'idea è che, possa essere collegato a un telefono cellulare. Secondo Musk, più chip potranno essere inseriti in un singolo essere umano, in questo modo questi potranno svolgere lavori differenti e per scopi diversi. In un modello precedente, presentato nel 2019, oltre al chip, per farlo funzionare doveva essere anche posizionato un dispositivo di trasmissione dati dietro l'orecchio, cosa che ora non è più necessaria.

Problemi neurologici e persone con paralisi

Gli scienziati hanno affermato che il prodotto Neuralink, potrebbe aiutare alcuni problemi neurologici che affliggono la nostra società e consentirebbe alle persone paralizzate di poter controllare il mouse di un computer o tornare a camminare

Musk è andato oltre nella presentazione e ha detto che tra le potenziali capacità dell'interfaccia cervello-dispositivo di Neuralink, c'è guidare un'auto Tesla solo con il pensiero, giocare ai videogiochi, "salvare e riprodurre ricordi" o persino far camminare di nuovo le persone con disabilità o con danni al midollo spinale.

In altre occasioni ha aggiunto che con questi dispositivi, gli esseri umani potranno competere con "l'intelligenza artificiale".

Prima di questa iniziativa Neuralink, ci sono stati neurochirurghi che hanno utilizzato piccoli dispositivi elettronici per stimolare i nervi e alcune aree del cervello per trattare la perdita dell'udito o per trattare il morbo di Parkinson.

"Non stiamo cercando di raccogliere fondi (...) lo scopo principale di questa presentazione è convincere le persone giuste a collaborare con Neuralink e aiutarci a rendere il prodotto accessibile e affidabile in modo che chiunque lo desideri possa averlo", ha sottolineato.

Video

Lascia un commento

Assicurati di aver digitato tutte le informazioni richieste, evidenziate da un asterisco (*). Non è consentito codice HTML.